L’IPOTENUSA

di Patrizia Alberti

 

QUESTA PAGINA CONTERRÀ COMUNICAZIONI DI VARIO GENERE, TUTTE LANCIATE LUNGO LA VIA PIÙ BREVE .
POTRÀ APRIRE NUOVE ANGOLAZIONI DI VISIONE, O RIFLESSIONI SU TEMI GIÀ AFFRONTATI O INEDITI.
POTRÀ PROPORRE IL DA FARSI PER MIGLIORARE IL PRESENTE, SENZA ARROGANZE E CON SPIRITO DI LIBERTÀ.
POTRÀ INDICARE PROSPETTIVE DI BELLEZZA, PER IL FUTURO COMUNE DA MANIFESTARE.

 

“ … l’unica via che porta alla Verità

è la conoscenza senza pregiudizi.”

 

( da: Sovramundano II, Ed. Nuova Era)

Invito ai visitatori del sito

Il sito nasce per informare dell’esistenza di un nuovo strumento terapeutico - i FIORI DELLA SINTESI - le cui fondamenta, di formulazione e preparazione, sono la Floriterapia di Bach [virtù terapeutiche dei ‹fiori›] e la Scienza dei Sette Raggi [qualità trasmesse delle ‹costellazioni›]. Del primo argomento molto è stato diffuso. Del secondo invece non se ne scorgono che le avanguardie, poiché sconosciuto ai più.
Il valore pionieristico dei FIORI DELLA SINTESI è quello di aver realizzato una “sintesi” tra i due; valore che può essere realmente compreso, nei suoi molti risvolti, solo avvicinando lo studio di entrambi gli argomenti.

A questo punto è importante un chiarimento, rispondendo a una domanda molto frequente riguardo i FIORI DELLA SINTESI e il grado di conoscenza necessario per utilizzarli.
Se per assumere i FIORI DELLA SINTESI non serve conoscere le loro proprietà, poiché chiunque - anche un bambino - può utilizzarli e averne beneficio, per prescriverli è invece indispensabile la conoscenza della Floriterapia di Bach e delle virtù terapeutiche dei fiori. ..E se poi ci si volesse addentrare nelle qualità “stellari” di cui i FIORI DELLA SINTESI sono portatori (conoscenza non indispensabile ai fini della prescrizione), ma si volesse farlo per comprendere a fondo le caratteristiche della loro benefica azione, …in questo caso non ci si potrebbe esimere dallo studio dei Sette Raggi.
Occorre pertanto riconoscere, in base al proprio ruolo e alla profondità con cui si vuol avvicinare l’argomento, in quale stadio di conoscenza (o non conoscenza) potersi o volersi identificare.

Per quanto detto sull’importante ma poco diffuso argomento dei Sette Raggi, valore stellare che senza visibilità ma significativamente informa di sé - non solo le qualità energetiche di ogni FIORE DELLA SINTESI ma anche il carattere dinamico della loro azione terapeutica - potrebbe verificarsi, nel rielaborare informazioni sugli stessi per riportarle altrove, che senza volerlo si possa alterare la spiegazione di alcuni punti-chiave.
Chiedo pertanto, a chi desiderasse riportare accenni sui FIORI DELLA SINTESI, di accludere sempre la pagina di riferimento (del presente sito o del libro “Fiori della Sintesi” da cui estratto il testo), permettendo, a chi lo volesse, di risalire al testo base. Non solo per rispetto del lavoro svolto, ma anche e soprattutto per evitare possibili fraintendimenti sul nuovo argomento, che andrebbero a confondere le idee invece che orientarle in modo corretto.

L’etere è ormai primario veicolo di informazioni che viaggiano a incredibile velocità, e tra loro si incontrano, scontrano e interagiscono. In questa folla di parole ed immagini che piombano nelle case e nelle nostre menti tramite Internet, la responsabilità di ciò che immettiamo nello spazio é incredibilmente alta.
Voglio dunque suggellare il mio «invito» con un’AFFERMAZIONE che ben si adatta al discorso, …che serva a ispirare in ognuno le espressioni più belle, le più vicine al VERO:

« SCOPO E OGGETTO DEL COMUNICARE È LA VERITÀ »

 

  indietro  pagina precedente
HOME  
vai alla home page